Segreteria AISLo
email: info@aislo.it
cell. +39 3661823885

Iscritta Registro APS Reg. Campania
n. 757 del 14/09/2016


big_ondaaranciodx
logo_aislopulito
big_sfondosidebar
07/11/2013, 17:47



Concerti-letterari
Concerti-letterari


 Presso il Liceo Classico Pietro Giannone di Caserta, dal 7 novembre, una serie di "concerti letterari".



 

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore “ Liceo Classico Pietro Giannone”

Indirizzi: Liceo Classico - Liceo Scientifico : Corso Giannone, 96 - 81100 Caserta
C.F. 93085990617 tel. 0823/325087- fax 0823 1876787
sezioni associate:
Liceo Scientifico – via Umberto I – Caiazzo – telefono 0823868311
Liceo delle Scienze Umane – Corso Umberto I – Alvignano – telefono 0823869046
e-mail:  ceis03400a@istruzione.it -   ceis03400a@pec.istruzione.it -  
ito web: www.liceogiannonecaserta.net


COMUNICATO STAMPA CON PREGHIERA DI DIFFUSIONE


Giovedì 7 novembre inizia al Liceo Classico Pietro Giannone di Caserta il ciclo dei “concerti letterari”, che sarà inaugurato con la presentazione del romanzo del noto giornalista Vito Faenza, intitolato “L’isola dei fiori di cappero” edito da Spartaco. L’incontro avrà inizio alle 17.00 nell’Aula Magna dell’Istituto e, dopo i saluti del Dirigente Scolastico, Prof. ssa Marina Campanile, e dell’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, Dott. ssa Felicita de Negri, gli allievi Liliana Bottone della V C (voce), Giorgio D’Annibale e Domenico Giaquinto della V F, rispettivamente alla chitarra e alla chitarra e al basso proporranno un’introduzione musicale eseguendo «Shape of my heart» di Sting e «Don Raffaé» di Fabrizio De André.  Subito dopo, Cinzia Crisci e Piergiorgio Aglione, i due animatori della Libreria “Che Storia!”, sita nel cuore della città e particolarmente attenta alle esigenze dei bambini e degli adolescenti “lettori in erba”, leggeranno alcuni dei passi più significativi dell’opera, incentrata sulle vicende di un amore ostacolato dalla prepotenza della camorra e sull’evoluzione interiore di chi decide –pur tra molte sofferenze- di “fare la cosa giusta”.

A questo punto l’autore Vito Faenza discuterà con gli allievi dell’Istituto, a partire dagli studenti della classe III E che hanno già letto il romanzo, le tematiche fondamentali del proprio testo narrativo: la storia di Anna che, appena tredicenne, inizia a essere risucchiata nel “sistema”, prima sedotta dalle ricchezze facili che i camorristi ostentano e poi costretta a un matrimonio che le fa orrore, e quella di Giovanni, che sceglie la via della difesa delle istituzioni, pur senza dimenticare il sentimento che prova nei confronti di Anna, rappresentano infatti un exemplum di sicuro impatto emotivo per i nostri giovani. I temi scelti sono, d’altra parte, di grande interesse per gli adolescenti che vivono in Terra di Lavoro in quanto, al di là di facili cliché, costringono ad una riflessione generale sulle piccole e grandi illegalità del nostro tempo, e rafforzano le scelte positive che nell’iter formativo e personale di ogni discente si vanno formando, anche attraverso il modello di un ragazzo che “ce l’ha fatta”, Giovanni appunto, e al tempo stesso non ha abbandonato chi è stato travolto da una sorte ingiusta e violenta. Coordina l’incontro la professoressa Daniela Borrelli.
Caserta 06 novembre 2013

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. ssa Marina Campanile


1
Create a website