Segreteria AISLo
email: info@aislo.it
cell. +39 3661823885

Iscritta Registro APS Reg. Campania
n. 757 del 14/09/2016


big_ondaaranciodx
logo_aislopulito
big_sfondosidebar
20/06/2012, 12:24



Valutare-Bolzano


 Un progetto pilota - finanziato dalla Provincia di Bolzano



Un progetto pilota  - finanziato dalla Provincia di Bolzano* - che impiega il sistema di indicatori recentemente messo a punto nell'ambito dell'Osservatorio della competitività urbana e territoriale per il monitoraggio e la valutazione del Piano Strategico della Città di Bolzano.
*Progetto Fondo Sociale Europeo - Fascicolo n. 2/215/2008

A cosa serve

La Città di Bolzano ha condotto negli ultimi anni una tra le più interessanti esperienze di pianificazione strategica urbana in Italia. Bolzano è da tempo terreno di innovazione e sperimentazione in diversi campi e settori. Da qui è nata la decisione di AISLo di realizzare una prima applicazione concreta del sistema messo a punto per la misurazione della competitività delle Città e dei Territori per valutare i progressi compiuti da Bolzano nel suo percorso di sviluppo.

Il progetto

L'intervento si divide in quattro parti, fortemente interdipendenti. La prima prevede la realizzazione di una ricerca sulle principali esperienze di pianificazione strategica urbana in ambito italiano ed ha il duplice scopo di comprenderne punti di forza e di debolezza e di capire come si posiziona Bolzano in quest'ambito. La seconda parte si concentra sulla misurazione dei progressi compiuti dalla Città in relazione agli obiettivi strategici contenuti nel Piano. Sono misurate le performances della Città e queste sono messe in relazione con le performances delle Città con cui Bolzano è maggiormente in competizione o cooperazione. Nella terza parte del progetto vengono organizzati confronti e scambi diretti tra le differenti Città precedentemente misurate. Infine, è prevista una rendicontazione alla Città e ai Cittadini.

Gli attori

Il progetto è realizzato da AISLo, in collaborazione con RSO, con contributi esterni dell'Istituto Tagliacarne, dell'Università La Sapienza di Roma e del Global Urban Competitiveness Project.


1
Create a website